6A EDIZIONE DEL “PREMIO ARTE E CULTURA – LA BAGNAIA”
promosso dall’”Associazione Culturale Attilio Monti


L’“Associazione Culturale Attilio Monti” nasce dalla volontà di Marisa Monti Riffeser di ricordare l’editore, l’imprenditore, ma soprattutto l’uomo che seppe coniugare capacità industriali e profonda sensibilità civile e sociale.

Il “Premio Arte e Cultura – La Bagnaia” ha lo scopo di mettere in luce quei personaggi che, attraverso la loro etica di vita e la loro professionalità, si sono particolarmente distinti nel proprio campo, vengono vissuti come punti di riferimento in termini di conoscenza, sviluppo della cultura e che hanno contribuito al benessere ed al progresso della civiltà.

Marisa Monti Riffeser, per ricordare il profondo amore che ha sempre legato il Cavalier Monti alle nuove generazioni, aveva deciso di rendere i giovani protagonisti e giuria della prima edizione del premio: 750.000 giovani (tutti gli studenti che nel 2004 avevano preso parte al progetto dell’“Osservatorio Permanente Giovani-Editori”) erano così stati chiamati a votare il giornalista o la giornalista che meglio aveva saputo rivolgersi a loro, che meglio aveva saputo interpretare il loro mondo. La giovane giuria scelse due vincitori: una grande firma della carta stampata, il Professor Francesco Alberoni, ed un protagonista della comunicazione televisiva, l’allora Direttore del TG5 Enrico Mentana.

Nel 2005 la giuria che ha designato il vincitore era composta dai Direttori dei giornali che hanno aderito al progetto "Il Quotidiano in Classe". Tramite un sondaggio realizzato direttamente dall'“Osservatorio Permanente Giovani – Editori”, i Direttori hanno votato il personaggio italiano del mondo dell’economia che secondo il loro parere si è maggiormente distinto nel corso del 2004. Il premio, consegnato in occasione della 4a edizione del Convegno “Crescere tra le Righe – Giovani, Editori e Istituzioni a Confronto” è stato assegnato al Professor Mario Monti.

Per l’edizione 2006 l’Associazione ha deciso di rivolgere il proprio interesse a tutti coloro che hanno dedicato la loro vita alla solidarietà ed all’impegno nei confronti degli altri. Il tema del “Premio Arte e Cultura La Bagnaia” 2006 è “Il Significato della Solidarietà’” ed i candidati Mariapia Fanfani, Sugata Mitra, Scott Neeson e Marilis Windisch-Graetz. In quest’occasione la giuria, composta da personaggi del mondo della cultura, dell’arte e dell’economia ha scelto Mariapia Fanfani, premiata il 7 ottobre nel corso della Cena di Gala organizzata a Bagnaia per celebrare il Centenario della nascita del Cavalier Attilio Monti.

Nel 2007 il Premio è tornato all’interno del Convegno “Crescere tra le Righe – Giovani, Editori e Istituzioni a Confronto”. Il 25 maggio il premio è stato consegnato alla giornalista Karen Elliott House scelta tra la terna di candidate proposte dall’Associazione (con lei in gara Lilli Gruber e Sylvie Kaufmann) per essersi maggiormente distinta nel raccontare con coraggio storie che hanno saputo squarciare i veli del conformismo.

Per l’edizione 2008, l’Associazione Culturale Attilio Monti in collaborazione con l’Osservatorio Permanente Giovani-Editori ha individuato nell’Educazione al Dialogo Interculturale il tema del Premio Arte e Cultura La Bagnaia, coinvolgendo tutti gli studenti che partecipano alle attività dell’Osservatorio e valorizzando le tre dimensioni che hanno meglio contribuito a raggiungere il risultato di collaborazione tra studenti, classi e scuole. Le tre classi vincitrici sono state premiate il 26 settembre a Bagnaia con un finanziamento per il loro istituto.

Il tema del Premio 2009 è ispirato alla personalità del Cavaliere Attilio Monti, "un grande italiano", impegnato ad infondere le sue energie ed il suo impegno a favore della crescita del nostro Paese nel mondo.